La mini gru Jekko SPX424 CDH in laguna

Pubblicato su

Un Jekko e un ragno.

Macchina ideale per l’installazione di vetri, facciate e interventi indoor (centri commerciali, navi, scuole, ospedali, musei, aeroporti) la mini gru Jekko SPX424 CDH si rivela utilissima anche all’aperto.

E’ il caso dell’Isola del Lazzaretto Vecchio nella laguna di Venezia, dove in coppia con una piattaforma ragno JLG X14J è stata noleggiata per i lavori di manutenzione e conservazione di alcuni vecchi caseggiati.

LUOGO DI GRANDE VALORE STORICO

L’isola, che si trova fronte il bacino di San Marco, nel 1423 fu scelta dal Senato della Serenissima per istituire un ospedale destinato alla cura e all’isolamento dei malati di peste.

Assieme a quella del Lazzaretto Nuovo, posta nei pressi del porto del Lido, dal 2017 fa parte del Polo museale del Veneto.

COMPATTA E POTENTE 

Facile da trasportare e dotata di grande mobilità, la SPX424 CDH è la gru compatta con le prestazioni più elevate sul mercato.

Ha messo a disposizione degli operatori il suo braccio capace – grazie ai jib accessori – di un’altezza di lavoro da 9 a 15 metri e di uno sbraccio da 7,6 a 12 metri. 2.400 i chili di portata.

UN MODELLO SPESSO AL SERVIZIO DELL’ARTE 

Al suo fianco una piattaforma ragno JLG X14J, ideale per questo tipo d’interventi.

Grazie ai cingoli si muove agevolmente sui terreni accidentati, mentre design compatto, peso ridotto e motore elettrico ne consentono l’accesso e l’impiego in aree sensibili.

La piattaforma ragno è uno dei modelli più noleggiati per i lavori di restauro all’interno di chiese o edifici di valore storico-architettonico.

Il braccio articolato con altezza di lavoro di 11,80 metri, consente di raggiungere agevolmente i punti più difficili.

A proposito di Kiloutou

Il Gruppo Kiloutou, quarta azienda del settore noleggio in Europa e maggiore player nel noleggio di attrezzi in Francia, fornisce soluzioni di prodotti e servizi a una clientela molto diversificata: importanti clienti nazionali, aziende di costruzione, artigiani, comunità e amministrazioni, industrie, servizi e PMI. Il Gruppo Kiloutou dispone di un’offerta tra le più complete del mercato con circa 1000 referenze e più di 250.000 materiali in vari settori: attrezzatura per il sollevamento del personale, movimento terra e costruzione, lavori strutturali e di rifinitura, veicoli commerciali ed eventi. Con un fatturato di 606 milioni di euro nel 2017 e una forza lavoro di 6000 persone in Europa, Kiloutou continua il suo sviluppo e ora presenta una rete di 440 agenzie in Francia, incluse 50 specializzate in edilizia e 30 situate nel centro città. La rete ha anche 30 filiali in Polonia, 19 in Spagna, 3 in Germania e 20 in Italia.

Potresti essere interessato a

Il noleggio di un accessorio ad alta produttività: la benna vagliatrice Remu EP4150

Protagonista del noleggio Kiloutou questa volta non è l’escavatore Hitachi ZX 240N triplice, ma l’accessorio che utilizza: la benna vagliatrice […]

Leggi di più
Pubblicato su

Campagna vaccinale. La Kiloutou School si mette a disposizione del Commissario straordinario.

Sin dai primi giorni della pandemia le imprese del noleggio hanno riorganizzato la propria attività con l’obiettivo di conciliare la […]

Leggi di più
Pubblicato su

Il noleggio Kiloutou a San Marco

Il noleggio Kiloutou ancora protagonista a Venezia. Questa volta non in un cantiere edile, ma in occasione dell’installazione dell’albero di […]

Leggi di più
Pubblicato su

Noleggio del mini escavatore Yanmar ViO17 per preparare un nuovo parcheggio

Un mini che lavora alla grande. La famiglia dei miniescavatori si compone di macchine che per compattezza, peso contenuto e ridotto raggio […]

Leggi di più
Pubblicato su

A Codroipo la prima insegna “Kiloutou – Noleggio attrezzature”

Inizia una nuova storia. Nel 2017 con l’acquisizione di Cofiloc-Euronol da parte di Kiloutou (seguita nel 2018 e 2019 da […]

Leggi di più
Pubblicato su

Kiloutou – Cofiloc per emergency. Al traguardo una straordinaria esperienza in Uganda.

Il Centro di chirurgia pediatrica apre ad ottobre. Dopo 3 anni di lavoro, a fine marzo 2020 era tutto pronto per […]

Leggi di più
Pubblicato su